Sintomi di dolore nel cane | Perché scegliere un Veterinario a Domicilio?

Il vostro cane sta soffrendo?
Questa vuole essere una piccola guida per capire se il vostro animale si trova in una condizione di malessere.
Naturalmente questi consigli non sostituiscono in nessun modo il parere di un Medico Veterinario sul singolo caso; l’invito quindi è quello di rivolgersi a un Medico Veterinario ai primi campanelli d’allarme.

LE DIFFICOLTÀ NELL’INDIVIDUARE UNA CONDIZIONE DI MALESSERE

Molti animali, tra cui cani e gatti, cercano di nascondere, quando presente, uno stato di sofferenza.
Questo perché in natura un animale debole o ferito è un animale esposto, vulnerabile. Tende quindi a nascondere quello che è uno stato di debolezza, per non attirare l’attenzione di eventuali predatori che potrebbero giovarsi delle condizioni in cui si trova.
C’è da sottolineare inoltre che individuare dolori cronici (continui e ricorrenti) è più complicato rispetto a individuarne uno di tipo acuto. Questi ultimi sono infatti in qualche modo “misurabili” con strumenti e competenze adatte.

PERCHÉ UNA VISITA A DOMICILIO PUÒ ESSERE L’IDEALE

Una visita in clinica, in un ambiente che per quanto accogliente non potrà mai esserlo quanto la casa in cui vive il cane, potrebbe essere motivo di stress per l’animale.
Lo stato di stress potrebbe a sua volta inibirne le risposte agli stimoli dolorosi e quindi falsare la diagnosi.
Vetadom, se ti trovi a Roma o dintorni, visita il tuo cane a domicilio 24 ore al giorno e in tutti i giorni dell’anno, anche di notte o nei festivi.
La visita in un ambiente famigliare al cane potrebbe servire a dare un quadro più completo della situazione e ad agire prontamente con la somministrazione della terapia adatta o col ricovero in clinica.
Proviamo adesso a vedere alcuni dei sintomi rilevatori di una condizione di sofferenza nel cane.

COSA DEVI OSSERVARE PER CAPIRE SE IL TUO CANE STA SOFFRENDO

I segnali da monitorare per sapere se il nostro cane sta male sono tanti. Alcuni sono abbastanza evidenti (tremori, convulsioni), altri sono più difficili da notare (piccole modificazioni nel modo di muoversi o nell’emissione di versi).

• Mobilità
Osservare il grado di mobilità e vitalità del cane è sempre molto importante, tenendo conto che ogni cane è dotato di una propria personalità.
Un padrone attento potrebbe essere la persona migliore (insieme a un veterinario naturalmente) per capire se c’è qualcosa che non va nel suo amico a quattro zampe.

Un cane dolorante potrebbe zoppicare o presentare movimenti o postura alterati rispetto al solito; potrebbe anche assumere una certa rigidità o dare l’impressione di avere paura di farsi male (salendo o scendendo dal letto, dal divano, dalla macchina).

• Respirazione
Il cane dà l’impressione di essere affannato?
Un aumento della frequenza respiratoria può essere un campanello d’allarme.

• Depressione
Se un cane sembra più introverso del solito sicuramente sta esternando un segnale di malessere.

Un cane non al cento per cento potrebbe ad esempio avere meno voglia di giocare o di stare in compagnia.

• Aggressività
Un cane che manifesta comportamenti aggressivi (ringhia o morde) potrebbe trovarsi in un condizione di malessere, soprattutto se non ha mai avuto comportamenti del genere in passato.

È frequente vedere questo tipo di dinamica soprattutto a seguito di tentativi di approccio “fisico”.

Il ritrarsi del cane, ad esempio a seguito di una carezza, o il girarsi di scatto nella direzione nella quale c’è stato il contatto (anche tentando di mordere) potrebbe essere sintomo di sofferenza in una zona specifica (quella appunto che tentate di toccare).

• Alimentazione
Un tipico campanello d’allarme è la mancanza d’appetito, compreso il bere poco, da parte dell’animale.

• Insofferenza
Un cane che si agita, cambia continuamente la sua posizione e manifesta un’alterazione delle sue abitudini per quanto riguarda il sonno (dorme di più rispetto al solito o non riesce ad addormentarsi) sta probabilmente avendo qualche problema.

• Urine e intestino
La modificazione della frequenza con cui il cane defeca o urina, o il mutamento della sua posizione in questi momenti, può essere espressione di un disagio.

• Leccamento eccessivo
Un cane che si lecca ossessivamente sta naturalmente mandando un segnale preciso.
Il suo è il tentativo di alleviare un dolore interno o comunque di lenire una situazione di ansia o stress.

NON ASPETTARE!

Se il tuo cane presenta uno dei sintomi che hai letto, forse è il caso di contattare uno specialista.
Non attendere ulteriormente, rimandare la consultazione di un medico veterinario potrebbe essere pericoloso per il tuo amico!